Tu sei in Index > Parco Alimentare > Il progetto

La scelta di un “Parco” come strumento di valorizzazione dei prodotti del territorio della Venezia Orientale nasce da due ordini di considerazioni.
In primo luogo la necessità di raccordare e “mettere a sistema” tali prodotti, con le loro specificità e potenzialità economiche, e le molteplici iniziative ad essi dedicate che si sono succedute in questi anni, a volte in maniera poco coordinata e quindi scarsamente efficace.
In secondo luogo l’opportunità di considerare nel processo di valorizzazione anche le caratteristiche ambientali e naturalistiche (da cui il concetto di “parco”) di cui la Venezia Orientale è particolarmente dotata, stimolando nel consumatore la percezione della qualità e genuinità delle produzioni agroalimentari come “carta di identità” di un territorio particolarmente integro dal punto di vista ambientale.
Fra le “terre di Venezia”, infatti, la Venezia Orientale è l’area che meglio di tutte ha conservato la vocazione agricola ed alimentare in un contesto ambientale che presenta una varietà di paesaggio originale.
L’idea del Parco è intimamente connessa con quella di “distretto” e si raccorda con l’immagine di un gruppo di aziende agricole “di eccellenza” che operano per mantenere vivi i prodotti di qualità della tradizione locale le quali, proprio dalle attività di valorizzazione che potranno essere messe in campo successivamente al progetto e collegate al Parco, potranno ottenere quei riconoscimenti (anche economici, ma non solo) necessari per il loro rilancio e sviluppo.